Boeing 777 della Malaysia Airlines precipita in Ucraina Boeing 777 della Malaysia Airlines precipita in Ucraina Boeing 777 della Malaysia Airlines precipita in Ucraina from the Skies - 17 luglio 2014

Boeing 777 della Malaysia Airlines precipita in Ucraina

from the Skies - 17 luglio 2014

Un Boeing 777-200 della Malaysia Airlines, volo MH17, matricola 9M-MRD, è precipitato in Ucraina, a nord-ovest di Donetsk, vicino il villaggio di Shakhtarsk, in prossimità del confine con la Russia.

L’aereo era decollato da Amsterdam ed era diretto a Kuala Lumpur. A bordo 280 passeggeri e 15 membri dell’equipaggio. Dalle prime informazioni sembra che non ci sia nessun superstite.

L’ultimo contatto risale alle 13:21 UTC ad una quota di 33,000 piedi.

Ancora non è nota la causa del disastro. Molte fonti affermano che l’aereo sia stato abbattuto. L’ANSA riporta che, pochi minuti prima che il volo MH17 sparisse dai radar, i separatisti filorussi avevano affermato di aver abbattuto un Antonov AN-26 nella zona Torez, vicino Shakhtarsk, la stessa zona dove è precipitato il 777. Probabilmente l’areo abbattuto non era l’AN-26 ma il 777. L’ipotesi dell’abbattimento è quindi la più probabile in questo momento.

E’ difficile ipotizzare che il 777 sia stato abbattuto “per errore” al posto dell’ Antonov 26, piuttosto questo sembra essere un gesto già preannunciato da giorni. I separatisti filorussi avevano pubblicato su twitter un video dove mostravano il loro arsenale terra-aria in grado di abbattere anche un aereo di linea. I messaggi sono stati rimossi dopo l’abbattimento del 777 malese.

Da un paio di giorni le autorità ucraine avevano emesso un NOTAM che impediva ai velivoli civili di volare sotto i 32.000 piedi in quella zona, ma evidentemente questa scelta si è rivelata non appropriata in quanto le batterie missilistiche dei separatisti filorussi sono in grado di superare i 32.000 piedi. La zona era “calda” già da alcuni giorni, infatti il 14 luglio era stato abbattuto un AN-26 ucraino e il 16 luglio era stato abbattuto un jet SU-25 ucraino.

E’ abbastanza difficile confondere un Antonov 26 con un Boeing 777 viste le dimensioni e la colorazione della livrea.

Invece confrontando la livrea del 777 malese con l’aereo presidenziale russo in dotazione a Putin emerge una somiglianza alquanto significativa; a 33.000 piedi potrebbero sembrare uguali. Stando alla teoria dei russi, gli ucraini avevano intenzione di abbattere l’aereo presidenziale russo (con Putin a bordo) che aveva seguito la stessa rotta del volo MH17 appena 30 minuti prima.

La situazione al confine russo è calda ormai da parecchi mesi per via della crisi in Crimea, e questo episodio fa crescere la tensione e solleva preoccupazione.