L’aereo colombiano rimasto senza carburante BBC News – 1 Dicembre 2016 L’aereo colombiano rimasto senza carburante BBC News – 1 Dicembre 2016

L’aereo colombiano rimasto senza carburante

BBC News – 1 Dicembre 2016

Le autorità colombiane sostengono che si stanno confermando le prove che l’aereo che trasportava la squadra di calcio brasiliana si è schiantato perché rimasto senza carburante mentre tentava di atterrare.

L’aereo non aveva carburante all’impatto, ha detto un funzionario, fatto confermato dall’audio del pilota che chiede di atterrare per mancanza di carburante e guasto elettrico.

La capitale Bogotá era stata menzionata nel piano di volo come possibile scalo per rifornimento, ma l’aereo non vi atterrò.

L’aereo si è schiantato contro le montagne vicino a Medellin lunedì scorso.

Soltanto sei delle 77 persone a bordo sono sopravvissute.

"Avendo potuto fare un’ispezione di tutti i detriti e delle parti dell’aereo, possiamo affermare con certezza che l’aereo non aveva carburante nel momento dell’impatto”, ha detto in una conferenza il direttore dell’aviazione civile Alfredo Bocanegra.

Freddy Bonilla, un altro funzionario dell’aviazione, ha detto che i regolamenti impongono che gli aerei debbano avere 30 minuti di riserva carburante per raggiungere un aeroporto alternativo durante un’emergenza, ma “in questo caso l’aereo non ne aveva”.

"I motori sono la fonte di energia…ma senza carburante ovviamente la fonte elettrica andrebbe completamente perduta”, ha aggiunto.

In una fuga di notizia riguardo alle registrazioni si può sentire il pilota avvisare di un ‘totale guasto elettrico’ e ‘mancanza di carburante’. Poco prima che la registrazione finisca dice che sta volando ad una altitudine di 9.000 piedi (2.475 metri).

L’aereo stava trasportando la squadra brasiliana Chapecoense, che avrebbe dovuto giocare una finale di coppa contro l’Atletico Nacional a Medellin mercoledì sera.

  

La squadra aveva volato da San Paolo a Santa Cruz su un volo commerciale, poi aveva cambiato su volo charter.

Il brasiliano O Globo ha riportato che, a causa di una partenza ritardata, uno scalo per rifornimento a Cobija – al confine tra Brasile e Bolivia – era stato abbandonato perché l’aeroporto non era operativo di notte.

Il pilota aveva l’opzione di fare rifornimento a Bogotá, ma proseguì per Medellin.

"Fu il pilota a prendere la decisione," Gustavo Vargas, un rappresentante della Lamia, con cui operava l’aereo, in un’intervista ad un quotidiano boliviano disse “Pensava che il carburante sarebbe bastato”.

In avvicinamento a Medellin il pilota chiese l’autorizzazione ad atterrare a causa di problemi di carburante, senza fare una formale richiesta d’urgenza.

Ma un altro aereo della compagnia VivaColombia aveva la priorità perché aveva già avuto una perdita di carburante, disse un copilota di un altro aereo in volo quel giorno.

Si sente il pilota dell’aereo precipitato chiedere urgentemente direzioni per l’aeroporto prima che la registrazione audio termini.

Alcuni funzionari dicono che le scatole nere dell’aereo, che registrano i dettagli di volo, saranno inviate nel Regno Unito per essere sottoposte agli investigatori. Si suppone ci vorranno mesi per un’indagine completa riguardo allo schianto.


Domande senza risposta - di Richard Westcott, corrispondente della BBC

Ci sono delle domande critiche a cui gli investigatori devono rispondere.

Se l’aereo è davvero rimasto senza carburante perché l’equipaggio non si è rifornito lungo la rotta come era stato pianificato?

E perché non aveva la doverosa riserva di 30 minuti di carburante? O forse l’aveva, ma c’è stata una perdita di carburante da qualche parte.

Inoltre perché fu detto all’aereo di girare in aria mentre ad un altro volo con un problema fu data la priorità all’atterraggio? L’equipaggio è stato chiaro col personale di terra sul fatto che erano in piena crisi?

Guardando il tracciato radar appare volare in circolo per 13 minuti. Eppure era a soli tre o quattro minuti di volo dall’aeroporto.

Gli incidenti normalmente derivano da una serie di problemi e decisioni che terminano in una catastrofe. Ci sono spesso dei momenti, col senno di poi, in cui una tragedia avrebbe potuto essere evitata.

Non abbiamo ancora una spiegazione ufficiale. Pertanto potrebbero venire alla luce altri fatti o problemi che portino a risultati diversi su ciò che è successo.


Mercoledì sera, quando l’incontro avrebbe dovuto aver luogo, decine di migliaia di fan si sono riuniti allo stadio di Medellin e nel terreno di gioco della Chapecoense a Chapeco per prestare il proprio tributo commosso.

Molti erano vestiti di bianco e hanno portato delle candele in segno di rispetto. La Chapecoense ha perso 19 giocatori nello schianto. Sono rimasti uccisi anche venti giornalisti.

Dei sopravvissuti, la Chapecoense ha detto che due giocatori sono in condizioni critiche ma stabili, mentre il portiere della squadra ha avuto una gamba amputata e potrebbe perdere anche l’altro piede.

Anche un giornalista ferito è in condizioni critiche, ha dichiarato il club.